Red Hook Crit – London No. 3

Sabato 22 Luglio – Londra

Un giorno speciale,il giorno del mio compleanno,un giorno che difficilmente potrò dimenticarmi!

Certo,di questo non potevo esserne sicura un mesetto fà, quando ho prenotato volo e appartamento per partecipare alla terza edizione della Redhook di Londra.

Una gara nuova per me,mai affrontata,visto che l’anno scorso avevo partecipato ”solo” a Brooklyn,Barcellona e Milano.

Il circuto? Red Hook, il circuito più importante al mondo di gare per bici a scatto fisso.

Il mio numero di gara era un po’ alto e la mia posizione di partenza per la qualifica un po’ arretrata ma la voglia di riscatto era tanta.

Molta.

Dopo un mese di stop forzato a causa dell’incidente, dopo il quale ho disputato delle prove non proprio entusiasmanti ad esclusione del tempo di qualifica alla Crit di Lissone dove ero riuscita a fare un buon tempo,dovevo rifarmi assolutamente!

Ne avevo bisogno,ne aveva bisogno il mio morale!

Tre settimane di allenamento,poco ma buono,dopo il lavoro e l’impegno nell’Azienda Agricola di famiglia.

Arrivo tardi per la prova percorso a causa del simpatico clima di Londra che mi ha sorpreso,gettando acqua a fiumi su tutto il mio vestiario,da gara e non.Ma niente paura,per me non è un problema,ho sempre corso in MTB senza provare i percorsi e questa cosa mi ha sempre dato una marcia in più per dare il meglio di me ad ogni metro,ad ogni giro di gara!

Alle 15.30 prende il via la mia qualifica e senza troppi sforzi riesco a cogliere un 16esimo posto e quindi ad aggiudicarmi il 31esimo posto nella griglia di partenza finale.

Il temporale non molla così io e Matteo torniamo in appartamento per una doccia calda e una bella tazza di te per scaldarci,non perdiamo molto tempo,alle 19 si corre di nuovo!

Una scommessa, un premio in palio, se arrivo nelle prime 20. Matteo preparati,che sta volta la vinco io sta scommessa!!!
Ci avviamo così alla gara,alle 18.20 comincio il riscaldamento e via,sono pronta!

La partenza,alle Redhook,è sempre un qualcosa di indescrivibile e speciale, un misto di agitazione ed emozione, un frangente in cui quasi trattieni il respiro e cerchi di isolarti da tutto.

Concentrati Corinne! Ocio che è bagnato,va a finire che cadono e ti tiran giù. Ecco cosa mi ripeto. Devo star lontana nelle curve,non mi devo giocare questa gara per una stupida caduta!

Che dite,è preoccupato??! – Pic by Gingerbeard

Partiamo e giro dopo giro riesco a rimontare e portarmi sul gruppetto delle prime,sento il tifo del mio Matteo.. lui non ci pensa più alla scommessa,sta volta ti frego!

 

Scatto dopo scatto guardo il giri mancanti.

In totale erano 28,siamo solo a 17.

Devo farcela mi ripeto,devo star qui.

Passa del tempo e senza che me ne accorga sono già passati 26 giri,l’andatura si alza e la corsa si fa pericolosa. In men che non si dica scattiamo e si lotta per le prime posizioni: la rimonta iniziale mi ha stancato un po’,arrivo subito dopo le prime,a circa un secondo e poco più, finendo 7a (e schivando la caduta di altre atlete subito prima del traguardo),seconda delle Italiane.

—–>Classifica Redhook London No.3

Con questo bellissimo risultato sono 15esima nel ranking del circuito Red Hook,pur avendo saltato la 1a gara,Brookly. —-> Classifica circuito Redhook 2017

La prima frase che sento?

Ma cos’hai mangiato oggi?

La risposta è meglio che non ve la dico però!! 😀

Metto giù la bici e non ci credo neanche io,un abbraccio infinito e un bacio e le emozioni nel frattempo si ricompongono.. e si ricompattano in qualche lacrima di gioia!

Penso a tutta la fatica che ho fatto in questi mesi e si..me lo sono meritato e sudato sto risultato!
Dieta e allenamento in palestra con Dario Fattorini,allenamenti in bici con Matteo Urgu e alimentazione naturale con i prodotti della mia azienda,questi i fattori chiave del risultato..Ma non dimentichiamo il supporto: dopo le ultime gare il morale era sotto ai piedi e il sostegno di Matteo,della famiglia e delle persone che mi vogliono bene è stato fondamentale!

A tutte queste persone va un super ringraziamento.

Ringrazio ancora,in particolare,il mio sponsor The Fridge Foundation per le fantastiche opportunità e sostegno che mi fornisce,come anche Erika Cosentino Osteopata ed Eberardo della Carima di Gessate.

Il prossimo appuntamento importante? Il 2 Settembre a Barcellona che domande!

P.s: presto mi rivedrete in MTB!!

STAY TUNED!

 

Credit:

-Copertina di Chris Leustean: https://www.facebook.com/fotografiaCLart/?pnref=lhc

-GingerBeard: https://www.instagram.com/gingerbeard_photo/

-Wladimir Caiazza: https://www.facebook.com/WladimirCaiazzaPhotography/

-Redhook: https://redhookcrit.com/

Lascia un commento